Natale 2019: panettone… che passione!

Parliamo di tradizione e storia

Entrando nel suo mondo lo vedi e pensi come può un omone così grosso, silenzioso e rigoroso donare tanta dolcezza a chi entra nel suo laboratorio, ma dopo solo due battute ti accorgi che dietro tanta imponenza fisica e quel fare così taciturno si cela una persona cortese che con garbo e professionalità ti accompagna in un viaggio attraverso il suo mondo, quello dei panettoni, la sua storia, la filosofia di lavoro, le idee, lo studio e le innumerevoli innovazioni. Lui è Francesco De Filippo, pasticceria Aurora, San Valentino Torio. Piccola “bottega” artigianale, gestione familiare, valori e sapori di un tempo.

Oggi la qualità in Campania nella produzione di panettoni è fortemente cresciuta, certo i panettoni delle pasticcerie tradizionali milanesi restano un prodotto d’eccellenza, ma da qualche anno a questa parte anche illustri pasticceri nostrani si sono cimentati nella meraviglia meneghina natalizia, con risultati eccelsi, tanto da andare in terra lombarda addirittura e vincere dei premi.

Ogni “nuovo” anno impresa difficile, nel variegato mondo di chef, pasticceri o mastri fornai, è riuscire a trovare un innovativo prodotto che possa al primo assaggio farci capitolare, e puntualmente ogni anno inizia per tutti noi la ricerca del prodotto che può regalarci emozioni e donare un’esperienza autentica di gusto.

Ecco che quest’anno sul mio percorso di ricerca incontro Francesco, il suo panettone alto e perfettamente strutturato, la cupola ben pronunciata, lievemente più brunita in superficie, pirottino non eccessivamente alto, al taglio il burro fa il suo “dovere”: soffice, morbido ma di struttura, infatti anche con fette sottili, non si sfalda, la pasta risulta non troppo umida ma molto setosa, tondo e ricco con un bouquet aromatico persistente, insomma una nuova meravigliosa scoperta

Scambiando quattro chiacchiere con Francesco si percepisce tutta la passione e tutto l’amore che mette in ciò che fa, ma soprattutto la dedizione e la tenacia nel perseguire i suoi ammalianti progetti futuri, progetti che si preannunciano già di successo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...