“Halloween is neapolitan (sometimes)”: il Barmbrack

Non ho mai amato particolarmente Halloween, né condiviso l’entusiasmo per il famoso “trick or treat” (dolcetto o scherzetto), fino a quando non mi sono imbattuta per caso in un articolo riscoprendo l’affascinante storia e le tradizioni gastronomiche legate a questa festività.

Halloween ha origini antichissime rintracciabili in Irlanda, all’epoca dominata dai Celti, questa festività segnava il capodanno celtico: Samhain. I Celti credevano che alla vigilia di ogni nuovo anno, che per loro corrispondeva al 31 ottobre, Samhain chiamasse a sé tutti gli spiriti dei morti e che le loro forze potessero unirsi al mondo dei viventi, permettendo agli stessi di vagare indisturbati sulla Terra.

Ancora oggi, gli irlandesi ci tengono a ricordare che “Halloween is irish“.

In onore di questo orgoglio mai sopito per le tradizioni, che li accomuna, per certi aspetti, a noi napoletani, quest’anno la mia personale sfida è stata quella di preparare un dolce tipico di questa festa: il Barmbrack, un pane dolce speziato con all’interno della frutta disidratata, solitamente uvetta.

È una ricetta tradizionale, capace secondo la leggenda di predire il futuro. La tradizione, infatti, racconta che chi lo preparava inseriva all’interno un pisello, un bastoncino, un pezzettino di stoffa e un anello rivelando: a chi avesse ricevuto nella sua fetta il pisello sarebbe stato destinato a rimare scapolo/zitella; chi avesse trovato il bastoncino sarebbe andato a combattere; a chi fosse toccata la fetta con la stoffa sarebbe stato povero e chi avesse trovato l’anello si sarebbe sposato entro l’anno.

INGREDIENTI

300 ml tè

200 gr frutta di uvetta (io ho usato uva sultanina)

300 gr farina

150 gr zucchero di canna

1 bustina di lievito per dolci

1 uovo

spezie (cannella, chiodi di garofano)

PROCEDIMENTO

La sera precedentemente mettete l’uvetta in infusione nel tè. Aggiungete le spezie, cannella e chiodi di garofano. Lasciate macerare fino al mattino successivo.

In una ciotola sbattete l’uovo, versate solo il tè (la frutta l’avrete separata precedentemente con l’aiuto di un colino), successivamente unite lo zucchero e continuate a mescolare.

Aggiungete la farina e il lievito, mescolando con una spatola incorporate anche la frutta.

Versate in uno stampo da plumcake standard e fate cuocere a 180° per 1 ora circa.

Una volta pronto il dolce, lasciar raffreddare, ricopritelo poi con miele liquido o marmellata e servite accompagnato da un buon tè.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...