Torrone dei morti, “o murticiello”.

A Napoli, Halloween è “o murticiello”. Niente scherzetti o zucche da far brillare nel ventre. E’ più semplicemente un dolce tipico della tradizione gastronomica all’ombra del Vesuvio. Si incastra tra sacro, con la commemorazione dei defunti del 2 novembre, e profano, con la realizzazione del cosiddetto “torrone dei morti”. Viene considerato un omaggio ai defunti, un modo per rendere meno gravosa la permanenza nell’aldilà. Fino a qualche anno fa, non era insolito in questo periodo, trovare sulle tombe, oltre a fiori e ceri, piccoli pezzetti di torrone.

Cominciamo subito col dire che il torrone napoletano, che si prepara per la festa dei defunti, è un lontano parente di quello classico, tutto miele e mandorle. “O murticiello” ha un’anima morbida e cremosa, a base di cioccolato e nocciole intere. La forma ed il colore richiamano la sagoma delle bare, quasi ad esorcizzare il particolare rapporto che i napoletani hanno con la morte. Negli anni, la ricetta ha subito delle variazioni e la crema è preparata con i gusti più svariati: cioccolato, caffè, pistacchio, gianduia con l’aggiunta di frutta secca o candita.

Per quanto possa essere intrigante sperimentare le numerose varianti, ho deciso di rimanere fedele alla ricetta classica (o quasi). Il procedimento è piuttosto semplice: basta seguire alla lettera pochi passaggi ed utilizzare uno stampo da plumcake da 750 gr (io ne ho usato uno di vetro).

INGREDIENTI

300 gr di cioccolato fondente

350 gr di cioccolato bianco

300 gr di crema alle nocciole

100 gr di nocciole intere

50 gr di nocciole tritate

PROCEDIMENTO

Come prima cosa sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria (più della metà della dose, il resto vi servirà per il fondo del torrone).

Stendete il cioccolato in maniera omogenea su tutto lo stampo, aiutandovi eventualmente con un pennello.

Lasciate riposare in freezer una decina di minuti circa. Nel frattempo sciogliete, sempre a bagnomaria, il cioccolato bianco.

Versatelo in una ciotola ancora caldo, aggiungendo la crema di nocciole e mescolate.

Unite ora le nocciole intere e quelle tritate e continuate a mescolare.

A questo punto, riprendete lo stampo dal freezer e versate l’intero composto, riponete in freezer per ulteriori 10 minuti.

Nel frattempo sciogliete il restante cioccolato fondente, sempre a bagnomaria. Trascorso il tempo di posa, stendete uno strato di cioccolato sulla superficie del torrone.

Lasciate riposare in frigo per 2/3 ore. Riprendete il torrone, pulite ora i bordi tutto intorno con un coltello in modo che possa passare l’aria tra lo stampo ed il cioccolato e creare un vuoto necessario per poter far staccare il torrone dallo stampo.

Potete conservare il torrone dei morti in frigorifero in un contenitore ermetico per una settimana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...