Sapori d’autunno, quiche zucca e gorgonzola

Amo l’autunno. L’odore della terra umida, i primi freddi pungenti e i colori cangianti, di una tinta che scalda il cuore. C’è quella voglia di coccolarsi e accoccolarsi. Ebbene, perché non farlo con una ricetta che incarna una stagione ricca di emozioni infinite? L’ingrediente principale non poteva che essere la zucca, la regina indiscussa. Per contrastare le sue noti dolci ma senza soffocarle, ho aggiunto “sua maestà” il gorgonzola. “Matrimonio regale” per un risultato che vi lascerà col sorriso stampato in volto: la quiche (o torta salata) ha realmente un “sapore d’autunno”.

Come base ho utilizzato la pasta brisèe, ovviamente fatta in casa, ma voi potete tranquillamente acquistarne una confezionata, nel caso aveste poco tempo o poca voglia.

INGREDIENTI

Pasta brisèe

250 gr di farina

125gr di burro

1 uovo

100 ml di acqua fredda

Sale q.b.

Per il ripieno

500 gr di zucca

250 gr di gorgonzola

20 gr di Pecorino romano

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio extra vergine di oliva

Procedimento per la pasta brisèe

Disponete in una ciotola la farina con al centro il burro tagliato a pezzettini e il sale.

Lavorate l’impasto con la punta delle dita fino ad ottenere un composto granuloso.

Aggiungete l’uovo e l’acqua, e lavorate l’impasto fino a quando non avrà assorbito tutta l’acqua, dovrà risultare compatto e sodo.

Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Procedimento per il ripieno

Sbucciate e tagliate la zucca a tocchetti. Rosolate l’aglio con un po’ di olio. Aggiungete la zucca, fate cuocere a fiamma media per una ventina di minuti. Regolate di sale e di pepe.

Stendete la pasta brisèe (non deve essere alta più di 5 mm) e foderate uno stampo (io ne ho usato uno rettangolare). Bucherellate la base con i rebbi di una forchetta.

Aggiungete la zucca, il gorgonzola ed il pecorino romano. Ripiegate i bordi. Cuocete in forno preriscaldato ventilato a 180° per circa 30 minuti.

Lasciate raffreddare prima di sformare e servire.

In abbinamento perfetto un bianco con spiccata acidità che abbia una buona struttura richiesta dalla tendenza dolce della zucca e dalla leggerissima succulenza e untuosità del piatto. Quindi opteremo per una bollicina: Franciacorta Brut DOCG SoloUva, prodotto con uve 100% Chardonnay, colore giallo paglierino, profumo fiorito e fruttato, sapore fresco e ammaliante con un finale morbido e ruffiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...